• Ecobonus e case sempre più domotizzate

    Negli ultimi anni le abitazione degli italiani sono state rese sempre più intelligenti in virtù dell’apporto della domotica, ossia l’applicazione dell’informatica e dell’elettronica alla gestione di componenti fondamentali di una casa, come per esempio la climatizzazione e il riscaldamento dell’acqua.

    Questa novità è stata sicuramente agevolata dalla presenza dei prestiti per la casa e ora anche grazie ai cosiddetti ecobonus 2017, infatti l’incentivo che si sostanzia in detrazioni del 65% previsto quest’anno quasi certamente sarà confermato nel prossimo triennio. Più nello specifico si tratta di interventi di building automation che usufruiscono del bonus fiscale del 65% per il risparmio energetico, senza che ciò abbia un limite massimo di spesa, quindi la legge consente anche il sostegno a spese consistenti.

    Dunque questo giusto mix fra prestiti per le spese relative alla propria abitazione e bonus fiscali, fanno sì che la domotica non sia più un option o un confort, ma un vero e proprio elemento di innovazione e utilità in casa. Essa, infatti, permette di effettuare dalla più semplice delle operazioni, come ad esempio accendere la luce o aprire porte, fino alla gestione della climatizzazione, il tutto comodamente tramite il proprio smartphone.

    Si tratta comunque di soluzioni che possono essere incrementate nel tempo, questo in quanto un impianto di domotica può partire con funzioni basilari per poi aggiungerne altre. Inoltre, questi servizi possono essere utilizzati non solo quando si realizzano nuove costruzioni, ma anche all’interno di piani di ristrutturazione di complessi residenziali, a riprova di questo tale ambito rappresenta addirittura il 75% del fatturato complessivo della domotica.

    Infine, secondo alcuni studi, questo settore genera in Italia circa 400 milioni di ricavi all’anno (+28%), tenendo conto che i dispositivi dotati di filo rappresentano il 60% del fatturato, mentre quelle wireless il 31%, ma con chiare tendenze crescenti per il futuro.