• Tassi di interesse per la cessione del quinto, terzo trimestre 2016

    L’Inps, nel comunicato ufficiale emesso il 7 luglio, ha aggiornato i tassi di interesse per prestiti destinati alla cessione del quinto, i quali saranno validi dal primo luglio fino al 30 settembre. Secondo la legge 106/2011 gli intermediari e gli istituti di credito convenzionati con l’ente previdenziale dovranno attenersi ai tassi globali medi qualora qualcuno richiederà un prestito.

    In particolare i tassi medi da applicare nel caso della cessione del quinto, per importi inferiori a 5.000€, sono dell’11,91%, invece nel caso di importi maggiori di 5.000€, il tasso da applicare è del 10,54%; 18,8875% è il tasso riguardante la soglia di usura per importi fino a 5.000€, mentre per importi superiori è d3l 17,1750%.

    Per quanto riguarda la cessione del quinto della pensione la soglia dei tassi è stabilita per importo e classe d’età, in questo modo:

    -          Pensionato con età inferiore a 59 anni, il tasso soglia è fissato all’8,90% per prestiti di importo fino a 5.000€, 8,41% se il prestito è superiore.

    -          Pensionato con età compresa tra 60 e 69 anni, il tasso soglia è del 10,50% se l’importo è inferiore a 5.000€, in caso contrario è del 10,01%.

    -          Pensionato con età compresa tra 70 e 79 anni, i tassi soglia sono del 13,10% (fino a 5.000€) e del 12,61%

    Numerose sono, oggi, le offerte riguardanti la cessione del quinto, le quali si possono confrontare anche a distanza, con processi semplificati in tutte le fasi.