• Prestiti a tassi usurai: le novità e come proteggersi

    La Corte d’Appello di Venezia ha recentemente stabilito che nel caso in cui una banca applichi dei tassi di interesse usurai per i prestiti ai clienti, questi non sono obbligati a versare alcun interesse sul capitale ricevuto, trasformandolo effettivamente in un finanziamento a tasso zero. Una sentenza innovativa secondo la Confedercontribuenti a favore di tutti quei clienti che hanno dovuto pagare un ammontare di interessi a livelli spropositati rispetto a quelli stabili dalla Legge.

    Da uno studio di Sdl Centro Studi di Brescia emerge che su 29 mila conti correnti utilizzati dalle imprese negli ultimi quattro anni, quasi il 90% dei prestiti ricevuti abbiano un tasso di interesse superiore a quelli consentiti.

    Bankitalia ha riconosciuto che è arrivato il momento di riorganizzare l’intero sistema dei tassi d’interesse bancari, puntando su una maggiore trasparenza e credibilità degli istituti di credito. Non a caso tutte le volte che alcune banche sono state coinvolte in processi giudiziari, sono sempre riuscite a non far conoscere al pubblico le sentenze di condanna tramite appositi accordi di conciliazione.

    Se il tasso che è stato applicato al vostro piccolo prestito o finanziamento vi sembra particolarmente elevato vi suggeriamo di controllare i tassi medi che ogni tre mesi la Banca d’Italia divulga su tutte le operazioni di finanziamento per la determinazione del tasso usuraio. Dopo aver aumentato di un quarto i valori di questi tassi medi e dopo aver aggiunto altri quattro punti percentuali si arriva alla determinazione del tasso usuraio, ed il conseguente reato d’usura. In questi casi al prestito ottenuto dovrà essere applicato un Taeg pari al tasso minimo nominale dei Buoni del Tesoro annuali emessi dodici mesi prima la stipula del contratto.

    Per verificare se il vostro finanziamento è soggetto ad un tasso usuraio potete verificare la seguente tabella.

    Tassi d’interesse medi e tassi massimi applicabili (validi dal 1/04/2013 al 30/06/2013)

    Tipo di finanziamento

    Importo

    Tasso medio (%)

    Tasso soglia (%)

    Aperture di credito in conto corrente

    Fino a 5.000 euro

    11,39

    18,2375

     Aperture di credito in conto corrente

    Oltre 5.000 euro

    10,19

    16,7375

    Scoperti senza affidamento

    Fino a 1.500 euro

    15,88

    23,85

     Scoperti senza affidamento

    Oltre 1.500 euro

    15,25

    23,0625

    Anticipi e sconti

    Fino a 5.000 euro

    8,76

    14,95

     Anticipi e sconti

    da 5.000 euro a 100.000 euro

    8,02

    14,025

     Anticipi e sconti

    Oltre 100.000 euro

    5,60

    11

    Crediti personali

    Per tutti gli importi

    12,10

    19,125

    Altri finanziamenti alle famiglie e alle imprese

    Per tutti gli importi

    10,69

    17,3625

    Prestiti contro cessione del quinto stipendio e della pensione

    Fino a 5.000 euro

    12,26

    19,325

     Prestiti contro cessione del quinto stipendio e della pensione

    Oltre a 5.000 euro

    11,93

    18,9125

    Credito finalizzato

    Fino a 5.000 euro

    12,29

    19,3625

     Credito finalizzato

    Oltre 5.000 euro

    10,25

    16,8125

    Credito revolving

    Fino a 5.000 euro

    17,20

    25,20

     Credito revolving

    Oltre 5.000 euro

    12,20

    19,25

    Mutui a tasso fisso

    Per tutti gli importi

    5,42

    10,775

    Mutui a tasso variabile

    Per tutti gli importi

    4,01

    9,0125