• Mutuo Domus Offerta Superflash, l’opportunità di Intesa San Paolo per i giovani

    Intesa San Paolo propone una formula di finanziamento studiata per i giovani che hanno intenzione di richiedere un mutuo per l’acquisto della prima casa, Mutuo Domus Offerta Superflash. È fruibile anche dai lavoratori atipici, che attualmente ricoprono la porzione più cospicua del mercato del lavoro italiano. Si tratta di tutti quei lavoratori che hanno un contratto a tempo determinato, a progetto e di collaborazione coordinata e continuativa, i co. co. co. L’età per usufruire di questa particolare formula va dai 18 ai 35 anni non compiuti e, naturalmente, si deve fare riferimento a uno o più garanti. L’offerta Intesa San Palo è valida fino al 31 agosto 2013.

     

    Questa tipologia di finanziamento, data la situazione odierna, appare un’opportunità da valutare, anche in considerazione di tutte le difficoltà, per i giovani, di accedere ai mutui bancari, un peccato visto e considerato che il mercato del mattone soffre di una situazione di stallo. Il momento, per gli acquisti, è infatti favorevole, i proprietari hanno fretta di concludere la vendita e spesso il prezzo dell’immobile risente pesantemente di questa condizione. Per i giovani che intendono acquistare la prima casa è una possibilità molto allettante. Per questo motivo il Mutuo Domus Offerta Superflash di Intesa San Paolo merita un approfondimento. Come accennato, i requisiti richiesti sono età compresa tra i 18 e 35 anni non compiuti al momento della stipula del contratto, anche per chi è un lavoratore atipico.

     

    Si può scegliere una formula di finanziamento fisso o variabile, in ogni caso è flessibile, quindi ci ha la possibilità di usufruire di ulteriori agevolazioni quali la flessibilità di durata che consente di modificare, a seconda delle esigenze, il piano di ammortamento. Nello specifico, quest’opzione, permette di allungare o diminuire la durata del finanziamento per un massimo di 10 anni nel caso di stipula del contratto a tasso variabile, massimo 5 anni nel caso di contratto a tasso fisso. Un’ulteriore opzione è quella della Sospensione delle rate con la quale si può sospendere il pagamento per un periodo massimo di 6 mesi consecutivi.

    In conclusione, proponiamo un esempio pratico per fare comprendere meglio i vantaggi di questa tipologia di mutuo. Per un finanziamento di €100,000 a tasso fisso è previsto un piano di ammortamento di 40 anni. L’importo del mutuo non può superare l’80% del valore dell’immobile che si intende acquistare. Il TAN è 5,60% e il TAEG 6,000%. Non è previsto il pagamento delle spese di istruttoria e di costi aggiuntivi sull’incasso delle rate mensili. L’imposta sostitutiva invece è dello 0,25% dell’importo finanziato. Le spese per la perizia dell’immobile sono di 250,00 euro. Se invece si sceglie il tasso variabile, per lo stesso importo, il piano di ammortamento sarà di 30 anni, TAN 3,224%, TAEG 3,593%, le altre voci rimangono invariate. Se poi si decide di estinguere il mutuo prima della scadenza non si dovrà versare alcuna penale.