• Mutuo Casa: Tasso Fisso O Variabile

    Ottenere un muto per acquistare una casa non è mai stato facile ma non è neanche impossibile. Molte banche e istituti finanziari oggi, prevedono tra i loro servizi, oltre ai prestiti, anche il mutuo casa che può essere a tasso fisso e variabile. Per la vostra prima casa è possibile avere il 100 % dell’intero importo del valore della casa, con rimborsi mensili dilazionati fino a 30 anni.

    Il mutuo a tasso fisso è quello più usato e viene determinato al momento della sottoscrizione del finanziamento, restando invariato per tutta la durata, e va ad aggiungersi all’importo mensile della rata. Il tasso variabile invece, può crescere ogni mese, seguendo sempre l’Euribor e il suo spread in percentuale, tenendo conto dei movimenti del mercato. Nei primi mesi, il tasso variabile risulta inferiore a quello fisso, ma la rata non si alzerà mai tanto, per creare difficoltà nel pagamento. Inizialmente, a volte, vengono adottate rate basse che si alzeranno poi negli anni.

    C’è chi preferisce non avere troppi pensieri e seguire il tasso fisso, chi invece crede che il tasso variabile sia un modo conveniente per pagare tutto il mutuo, nonostante la mancanza di un sicuro equilibrio mensile. Vi è anche la possibilità di richiedere il tasso misto sia per l’acquisto che per la costruzione o ristrutturazione della casa e consiste nell’avere il primo anno a un tasso fisso e poi decidere se continuare con questo o averlo variabile.

    Acquistare una casa vuol dire assumersi un impegno ogni mese per diversi anni, ma la soddisfazione di averne una tutta vostra è unica. Per ottenere un mutuo dovete avere un lavoro fisso o solide garanzie, ma ogni finanziaria saprà darvi le giuste indicazioni per i documenti che servono al momento della richiesta.