• Boom prestiti auto: +36% nel primo trimestre 2016

    Il primo trimestre del 2016 ha fatto registrare una decisa impennata per quanto riguarda i prestiti auto, in particolare le richieste di finanziamento ricevute dalle società di credito che collaborano strettamente con le case automobilistiche, sono salite del 36% nei primi 3 mesi dell’anno, rispetto allo stesso periodo del precedente.

    L’ammontare complessivo dei prestiti richiesti in questo settore è pari a 3,5 miliardi di euro, come illustrato dai dati pubblicati dal Sole 24 Ore a seguito di un’indagine condotta da Experian e Cerved. Questo dato corposo è la prosecuzione di un trend positivo che tale mercato sta registrando nel nostro paese da ormai quasi 2 anni a questa parte.

    Entrando più nello specifico, si nota che le erogazioni effettive, rispetto alle domande, si attesta a 2,5 miliardi di euro, in aumento di ben il 40% rispetto al 2015, con le immatricolazioni anch’esse cresciute, anche se con una percentuale minore pari al 10%. Ragionando sui dati si evince anche che i finanziamenti non concessi sono aumentati, tuttavia si tratta di una percentuale poco rilevante e pari al 5,7%, tutto sommato in linea con quanto avvenuto nell’anno precedente, dove ci si era fermati al 5,4%.

    Un dato particolare è relativo ai prestiti richiesti dalle donne, che hanno avuto meno rifiuti (5,1% a dispetto del 5,6% degli uomini), stesso discorso per gli over 55 rispetto ai giovani (under 25), infatti i primi hanno avuto un tasso di rifiuto di solo il 4%, mentre i secondi sono arrivati al 9,2%.

    Passando ad un’analisi geografica, è al sud che sono giunte più domande di prestito per acquistare auto, qui si è verificata una crescita di richieste pari al 50% e decisamente superiore alla media, anche se la percentuale di chi non è poi in grado di rimborsare il prestito è più alto rispetto al resto d’Italia.