• author
    • Lorenzo Zaia

    • febbraio 26, 2016 in Denaro

    Bonus 2016 per ristrutturare casa

    Anche nel 2016 è stato confermato il cosiddetto bonus ristrutturazione, grazie a cui, come negli anni precedenti, si possono ottenere delle considerevoli agevolazioni per realizzare miglioramenti strutturali o energetici per la propria casa.

    Questa interessante possibilità è stata introdotta nell’ultima manovra finanziaria ed è volta ad agevolare il sostenimento delle spese, spesso ingenti, richieste per realizzare un miglioramento di efficienza nelle proprie abitazioni, infatti nella maggior parte dei casi per queste operazioni è necessario richiedere un prestito casa.

    Più nello specifico grazie a questo bonus, i richiedenti potranno usufruire di detrazioni fiscali fino ad un massimo del 65% rispetto agli interventi realizzati sulla propria abitazione, come ad esempio la sostituzione di impianti di riscaldamento o di raffreddamento, i lavori di isolamento termico o l’adeguamento antisismico.

    Per accedere a queste ottime agevolazioni, il richiedente deve obbligatoriamente presentare il bonifico bancario (o in alternativa quello postale) a testimonianza delle spese effettuate, ma anche il codice fiscale del beneficiario e tutti i dati catastali relativi all’immobile per cui si richiede il bonus in essere.

    Tutta questa documentazione deve essere proposta all’Enea, entro e non oltre 90 giorni dal termine dei lavori, con la società che gestisce questi meccanismi di detrazione che in seguito rilascerà una ricevuta informatica e tutta una serie di ulteriori certificazioni utili al beneficiario in sede di dichiarazioni dei redditi.

    Le novità relative ai lavori di ristrutturazione casa presentano, da quest’anno, anche la possibilità di non comunicare ufficialmente all’Agenzia delle entrate la data di inizio lavori, come invece avveniva in precedenza. Inoltre in caso di utilizzo delle agevolazioni per lavori su strutture comuni, si pensi ad esempio a quelle relative ai condomini, l’unica documentazione da presentare sarà quella rilasciata dall’amministratore, con inclusa l’indicazione della cifra sostenuta e l’assicurazione della corretta applicazione delle procedure indicate.