• Aumentano le richieste di prestiti personali

    Italia in crisi, italiani senza soldi. Stiamo vivendo un’epoca surreale e assistiamo al declino giorno per giorno. Le persone ricorrono sempre di più a richiedere prestiti personali per qualsiasi tipo di acquisto, necessario o no. Infatti, nonostante il brutto periodo economico, molti non pensano solo alle consuete spese mensili, ma non vogliono rinunciare agli “extra quotidiani”, come una cena al ristorante, l’ultimo modello iphone, un auto nuova, un viaggio e tanto altro. Quasi tutti, quindi sono indebidati anche per comprare un frullatore, e forse dobbiamo dedurre che siamo veramente caduti in basso.

    Per richiedere un prestito personale, occorre recarsi in qualsiasi agenzia di finanziamento o banca, e esporre il proprio bisogno di soldi, senza specificare l’uso che se ne farà. Importante sono le eventuali garanzie, che può essere l’ipoteca di una casa di proprietà o la firma di una seconda persona che fa da garante in caso il richiedente non fosse in grado di pagare la rata mensile di estinzione debito. I documenti che dovrete presentare per un prestito personale sono: documento di identità, codice fiscale, busta paga o cedolino pensione o cud o dichiarazione di redditi.

    Attenzione a non giocare troppo con i prestiti, potrete trovarvi in difficoltà nei pagamenti rateali mensili e soprattutto fate acquisti necessari e poi in caso, osate per qualche extra. Non aggiungete, dunque, problemi ad altri problemi, ma agite per ciò che riuscite a fare. I soldi oggi purtroppo fanno la felicità, ma forse è sempre stato così.