• Amazon-Lending. E-Commerce e Nuovi Canali di Credito

    In questi giorni, circolano delle voci sull’ingresso anche di Amazon, da tutti conosciuto per l’e-commerce di elettronica, libri, musica e generi vari, nel mondo dei prestiti (piccoli prestiti on line).

    Come si è venuto a sapere ciò? Proprio da un’iniziativa della stessa Amazon che ha sottoposto ad una serie di aziende-clienti la proposta di aderire a prestiti a breve termine che, in questo caso, più che essere prestiti personali non finalizzati, figurerebbero come dei finanziamenti funzionali al commercio.

    In tale senso, Amazon ha forse notato la difficoltà dei commercianti a proporre direttamente alla clientela i prodotti. Sappiamo bene che una cosa è avere la merce pronta per essere venduta ed un’altra è prendere un anticipo per poi ordinarla all’interessato che, a sua volta, deve pazientare quel lasso di tempo per la consegna.

    Era quindi prevedibile una tale mossa e la si attende anche dagli altri leader concorrenti nell’e-commerce che non sta attraverso la stessa crisi del commercio tradizionale.

    Ed in effetti anche in Italia stiamo facendo dei passi in avanti, cercando di creare un’intesa tra circuito dell’e-commerce (alcune aziende operanti: ibs, banzai.it)  e circuito bancario. Scese sul campo anche le principali banche tra cui Intesa San Paolo, Monte dei Paschi di Siena ed Unicredit.

    Avviato il progetto pilota My Bank che permette l’addebito diretto del pagamento  sul conto corrente.

    E se a loro volta le banche promuovono l’offerta di prodotti di credito, il passo successivo è intavolare delle convenzioni con le singole aziende impegnate nell’e-commerce. Ed infatti non è raro trovare già nel commercio tradizionale carte di credito fidelity dal brand dell’azienda venditrice, essendo essa convenzionata con qualche banca o finanziaria. E’ stata pure lanciata la moda della concessione di prestiti al supermercato.

    E per quale motivo ciò non dovrebbe avvenire anche per l’e-commerce?

    L’unica ragione per cui tale settore si sta sviluppando gradualmente è proprio il grado di sofisticazione e di sicurezza richiesto per i sistemi di pagamento digitale.

    Il 25 ottobre l’Unione Confcommercio Milano terrà, a proposito, una conferenza sui nuovi sistemi di pagamento. Successo sta avendo il pagamento tramite cellulare (mobile payment).Amazon