• author
    • Lorenzo Zaia

    • agosto 27, 2016 in Denaro

    Agevolazioni e prestiti per ristrutturare le seconde case

    Il mercato immobiliare è in graduale ripresa negli ultimi periodi e le proiezioni per il biennio 2016-18 risultano incoraggianti, infatti dovrebbe esserci un consistente aumento delle transazioni, agevolato dalla stabilità dei prezzi e dalla presenza di tassi d’interesse davvero vantaggiosi. In questo quadro anche il mercato delle seconde case è in chiara ripresa, come rilevato da diversi studi, con quelle al mare sopra gli scudi, perché viste non solo come perfette location in cui trascorrere le vacanze con la famiglia, ma anche come opportunità di investimento.

    Per le seconde case oltre agli acquisti tornano di moda anche le ristrutturazioni, questo in quanto per tutto il 2016 sarà possibile godere di importanti agevolazioni fiscali dal 50 al 65%, in base a quanto predisposto dal Governo per interventi edilizi e di efficienza energetica.

    Più nello specifico le detrazioni del 65% sono applicate a tutte quelle spese documentate che riguardano la sostituzione di porte e finestre, l’installazione di pannelli solari al fine di produrre acqua calda e di nuovi climatizzatori, ma anche sulla realizzazioni di interventi che migliorino l’efficienza energetica degli edifici. Rientrano in questo ambito anche i lavori di adeguamento antisismico, mentre possiedono una detrazione pari al 50% quei lavori di ristrutturazione semplice.

    Aldilà di queste agevolazioni, qualora il proprietario non disponesse di una liquidità sufficiente ad effettuare i lavori potrà richiedere un prestito ristrutturazione, ossia un finanziamento utile a coprire le spese per varie tipologie di intervento negli edifici. Vi rientrano infatti sia la manutenzione ordinaria (ad esempio il rifacimento di intonaci e pavimenti) che quella straordinaria (con interventi su elementi portanti  dell’immobile come ad esempio il tetto).

    Ovviamente, come accade per altre tipologie, i requisiti richiesti per ottenere tale prestito riguardano la posizione creditizia stabile e sufficiente a garantire la solvibilità del richiedente, così come la disponibilità di un reddito certo.